Artecinema comincia a Napoli

10 ottobre 2008

Inaugurazione con documentario di Pappi Corsicato, chiusura con video di Massimo Andrei

«Tredici anni fa scoprii questo materiale straordinario, poco conosciuto e difficilmente accessibile poiché non aveva circolazione nei circuiti tradizionali dei cinema o delle televisioni. Mi accorsi subito della forza di questi filmati e sorse in me immediato il desiderio di poterli mostrare ai miei amici, agli amanti dell’arte, alla mia città. Così chiesi ospitalità all’Istituto francese Grenoble che accolse la mia richiesta con entusiasmo e iniziammo quest’avventura. Era il 1996, avevo 29 anni e tanta energia e voglia di fare». Tredici anni dopo, l’energia è la stessa. Il materiale sempre straordinario, e per fortuna più accessibile. Grazie ad “Artecinema”, il festival internazionale di film sull’arte contemporanea che la sua ideatrice e curatrice Laura Trisorio è riuscita a trasformare in uno degli appuntamenti più importanti non solo per gli addetti ai lavori e gli appassionati del genere, ma anche per quelli che potrebbero diventarlo. Le proiezioni, che si susseguono per quattro giorni dalle 16 alle 24, sono infatti gratuite, e l’ostacolo della lingua originale facilmente superabile tramite la traduzione simultanea in cuffia. E il successo del format ha convinto sponsor eccellenti – pubblici come la Regione Campania, il Comune e la Provincia di Napoli, e privati come l’Istituto Banco Napoli, la Compagnia di San Paolo e la Metropolitana di Napoli – e sostenitori come il Goethe Institut e l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici. Ciliegina sulla torta, la medaglia d’argento fresca arrivata dalla Presidenza della Repubblica. Un’opportunità preziosa – spiega la Trisorio, alla guida, con la madre Lucia, della storica galleria alla Riviera di Chiaia – «per conoscere il mondo degli artisti dal di dentro. Un’occasione rara per sentirli parlare del loro lavoro, entrare nei loro atelier, vederli all’opera mentre preparano una mostra». Ma anche un’occasione, rara in un paese come l’Italia, per riflettere, conversando con gli stessi registi, su quanto l’arte contemporanea sia ormai legata al cinema da un rapporto di reciproca attrazione fatale. Anche l’edizione 2008 della kermesse – in programma all’Augusteo dal 16 al 19 ottobre (il calendario completo su www.artecinema.com) – non si sottrae a questa logica delle “contaminazioni”, fin dal taglio del nastro, giovedì prossimo alle 20, con l’anteprima assoluta del documentario su Ettore Spalletti firmato da Pappi Corsicato e prodotto da Artecinema (già in procinto di investire ancora in un focus su Lawrence Carroll). Un altro filmaker di mestiere, Massimo Andrei – il cui “Mater Natura” nel 2005 fu applauditissimo a Venezia –, siglerà la chiusura con un’operazione partenopea al quadrato, la “Schiaffilife” di Roxy In The Box. E, quasi a ribadire che il Festival qui è nato e qui vuole restare – nonostante la Trisorio adombri il desiderio di qualche “escursione”, «a Palermo o a Cagliari, due città in cui ci sarebbe uno scambio reciproco» – verrà presentato anche il lungo racconto di Marion Cajori e del critico d’arte Amei Wallach sugli ultimi 12 anni di attività dellla 97enne Louise Bourgeois, attesa a Capodimonte da venerdì prossimo. Tra i trenta titoli selezionati, la sezione Arte & dintorni mescola personalità storiche e più giovani come Anish Kapoor, Damien Hirst, Francis Bacon, Rebecca Horn, Richard Serra, Gregor Schneider, Gerhard Richter, Bob Wilson, Ernesto Neto, Christo, Keith Sonnier, Takashi Murakami, Antony Gormley, Pablo Picasso (con la sofferta storia di Guernica), Keith Haring e Daniel Buren (attualmente in mostra presso lo Studio Trisorio), Joana Vasconcelos; in quella di Fotografia, “scatti” su Andres Serrano, Edward Weston e Hiroshi Sugimoto, mentre in quella di Architettura si potranno conoscere gli esordi del Decostruttivismoi, l’inedito di Branka Bodganov sull’edificazione del nuovo Institute of Contemporary Art di Boston e il docufilm sulla costruzione dell’aeroporto di Denver. Allacciate le cinture!

(Roma, 10 ottobre 2008)

ruesch_siu@mailxu.com