Sussurri e grida

16 ottobre 2011

Roberto Pugliese e Tamara Repetto_Inside Outside_2011_Installazione. Ph. Daniele Podda. Courtesy Guidi&Schoen, Genova

“Interazione” è la cifra caratteristica di Roberto Pugliese: diffusori che si relazionano con l’ambiente, captandone le vibrazioni, i sussulti, il fermento, riorganizzati secondo partiture-software appositamente elaborate. Inside Outside è, in questo caso, più che un semplice dentro/fuori: un corpo a corpo con la città di Genova e i suoi caruggi, che di tanto in tanto irrompono in galleria a spezzare l’atmosfera ovattata del lavoro. Un “paesaggio” artificiale in cui la propensione al tecnicismo e alla cerebralità del sound artist napoletano sono stemperati dalla pratica installativa di Tamara Repetto, altra metà di un esperimento di coppia libero dall’assillo dell’osmosi forzata. Un quid in più sul piano poetico che, agli occhi dello spettatore, si risolve in una serie di suggestioni “mutanti”: un attimo la selva di 71 sfere inglobanti gli speaker sembra un bosco incantato, un altro un cielo popolato di occhi à la Redon, ed eccola subito dopo suggerire un paesaggio sottomarino dove danzano trasparenti meduse. C’è chi le sfere le vede sospese, chi ancora non riesce a smettere l’impressione che spuntino dal basso, come bulbi impazienti o serpenti drizzati da un arcano incantatore. Bolle di fragile vetro, soffiate a bocca da un artigiano ligure, insufflandoci – così pare – tutte le valenze del termine spiritus. ‘Anima’, ‘respiro’, ‘voce’, ‘brezza’ aleggiano anche attorno al “nido” stilizzato, opera che sollecita un senso generalmente trascurato, quello dell’olfatto, che pigia direttamente sul tasto della memoria, sprofondando nell’inconscio. Una culla dal dondolio consolante in cui pure il profumo è site-specific (con un sentore talcato di sottofondo) e i coni audio sono racchiusi in cilindri di legno o metallo: caldo/freddo dei materiali, a indicare la diversità dei ricordi legati ad un’età non sempre tenera con tutti, ma di cui, seppur in sostanza volatile, resta sempre una traccia, un’impressione.

Roberto Pugliese-Tamara Repetto_ Inside/Outside_ a cura di Domenico Quaranta_ Genova_ Guidi&Schoen

(7-29 ottobre 2011)

 

stuber.bhy@mailxu.com febles@mailxu.com