sdefinizioni 0.4

30 dicembre 2016

State già sbirciando le previsioni astrologiche per il nuovo anno? Non sentitevi in colpa: noi siamo figli delle stelle… e per ricordarcelo, tanto per mischiare fanti e santi, ripeschiamo dagli scaffali un libro mitico, in tutti i sensi: “La fede negli astri”. Edito in Italia da Bollati Boringhieri, il testo di Fritz Saxl ripercorre il lungo cammino che, dall’antichità al Rinascimento, garantì “la sopravvivenza degli antichi dei” (per citare un saggio altrettanto capitale, quello di Jean Seznec). (continua la lettura su sdefinizioni artmag)

Steven Cox, il discorso mentale

10 dicembre 2016

cox2

A distanza di oltre un anno dal debutto in Italia, Steven Cox torna alla galleria Annarumma (chiusura il 10 dicembre) con una serie di opere che proseguono la sua riflessione sui limiti e le potenzialità della pittura. “Language Barrier” è un ciclo vivace e immediato, che pare corrispondere in modo letterale all’antico dettato “ut pictura poesis”: (altro…)

Il finissage di Calibè, un artista ecocentrico

7 dicembre 2016
Enzo Calibè_ Scomposizione di un miraggio_ 2016

Enzo Calibè_ Scomposizione di un miraggio_ 2016

Finissage con catalogo per un artista ecocentrico. Enzo Calibè, napoletano, classe 1980: un esempio di coerenza tra vita e lavoro, agita in modo interlocutorio e lucidamente autocritico. “A Landscape is a Landscape is a Landscape”, alla galleria E23 in via Blanch, analizza l’impronta dell’uomo sul pianeta a partire dall’abusato ossimoro costituito dall’espressione “capitalismo verde”. Una dopo l’altra, l’artista stana le contraddizioni di un sistema globale che anticipa sempre di più l’”overshoot day” della Terra (ovvero il giorno in cui risultano già esaurite le risorse disponibili per l’intero anno), ma seguita a propagandare la “green economy” come panacea per uno sviluppo sostenibile. Manipolato e strumentalizzato, l’ambiente si trasforma progressivamente in un’immagine idealizzata, miraggio svuotato di senso. (altro…)

kammerbhy@mailxu.com mikkelsen_350@mailxu.com