Luca Caccioni ha le carte in regola

23 maggio 2011

2011 Odissea nello spazio. Lo spazio è quello di Eventinove, a Torino. E a un episodio del poema omerico si ispira il “Rito Rosso” di Luca Caccioni, in mostra fino al 14 giugno

Lo vedremo al Macro, alle Stelline, poi a Saint-Etienne. Nel frattempo, Luca Caccioni (Bologna, 1962) fa tappa a Torino ispirandosi ai lotofagi, mitico popolo omerico che si cibava del dolce frutto dell’oblio. E caldi e flou sono gli oli (di papavero: un caso?) e i pigmenti espansi in onirici globi sulle stratificazioni di vecchie scenografie teatrali, memorie salvate. (leggi il resto dell’articolo su Artribune)

 

crook.krysta@mailxu.com vanetta_mona@mailxu.com