L’Ottocento a tutto tondo

1 novembre 2014
Giuseppe Renda_La giumenta

Giuseppe Renda_La giumenta

Il bello, il vero e… lo smart. Sono quasi 250 le opere che,  fino al prossimo 31 gennaio, negli ambienti del Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore racconteranno – “in presenza” e in digitale – la storia della scultura partenopea tra la seconda metà del XIX e gli inizi del XX secolo. Ambizioso il progetto che, nelle intenzioni della curatrice Isabella Valente, docente di Storia dell’arte contemporanea presso l’Università federiciana, “risponde all’esigenza critica di riportare alla luce quel paesaggio artistico che andò formandosi tra secondo Ottocento e primo Novecento, le cui tracce sono rimaste sepolte troppo a lungo, a margine della storiografia e tralasciate dalle occasioni espositive” (risalgono infatti al 1997 “Civiltà dell’Ottocento”, tra Capodimonte e la Reggia di Caserta, e al 2009 la retrospettiva di Vincenzo Gemito a Villa Pignatelli). (altro…)

Bello, ibrido e di classe: è il design

27 febbraio 2009

Ceramiche e vetri da collezione insieme con i lavori di Hervé Ingrand da Raucci/Santamaria

 

Non chiamatelo modernariato, per carità. Questo è puro design. E sulla sua parentela, stretta e legittima, con l’arte ormai c’è poco da discutere. Lo sanno bene Umberto Raucci e Carlo Santamaria, da trent’anni a caccia del bello senza gerarchie, nel quadro come nel tavolino. Perciò è ad una parte della loro collezione di mobili e oggetti d’arredo che attinge – e attingerà, con una rotazione mensile – la mostra nello spazio A della galleria. Pezzi premiati, pubblicati e “inseguiti” dopo letture, viaggi e riscontri, raccolti in un omaggio a un settore d’eccellenza del Made in Italy, con un punto di forza: la ceramica. (altro…)

read.21@mailxu.com