Proibito fumare

15 maggio 2012

Non si ci può bagnare due volte nello stesso fiume, figurarsi nello stesso mare. Moio & Sivelli vanno in vacanza citando Eraclito. Dove sono finiti gli irriverenti ragazzi di un tempo? Sono saliti in cattedra (all’Accademia di Belle Arti), ma non si sono certo ingessati. E concedono alla provocazione una parte. Quella parte. Quella che per Courbet era all’origine du monde. Insomma avete capito…

 

Moio & Sivelli_ Panta rei 2_ 2012. Still da video. Courtesy Dino Morra, Napoli

 

Moio & Sivelli, escluso il Naked lunch nella Project Room del Madre due anni fa, era dal 2007 che non vi si vedeva in galleria con una personale. Dove siete stati? Cosa avete fatto?
Siamo stati tra Napoli e il mondo. Abbiamo viaggiato molto, abbiamo partecipato ad alcune collettive e realizzato due opere pubbliche: la prima nel 2008, Timeless, un lavoro fotografico acquistata da Metronapoli in occasione della mostra Sistema binario, curata da Adriana Rispoli ed Eugenio Viola alla Stazione di Mergellina; la seconda è Genius loci, con Adriana De Manes, un’installazione luminosa che nelle prossime settimane sarà collocata al porto del Granatello di Portici. Dal 2008, inoltre, insegniamo videoinstallazione ed elaborazione digitale dell’immagine presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli, impegno notevole ed entusiasmante! (altro…)

L’agenda dell’arte firmata Campania

27 novembre 2008

Al Pan la collettiva 12×12

Arriva a un anno esatto dalla pubblicazione dell’omonima agenda “12×12”, collettiva che al Pan riunisce “Live” tutti gli artisti presenti nell’iniziativa editoriale della Phoebus di Casalnuovo. Regista dell’operazione Salvatore Manzi, che al primo piano di Palazzo Roccella ha aggiunto alle opere dei colleghi dati alle stampe nel 2007 un wall painting del laboratorio dei Media Integrati dell’Accademia di Belle Arti coordinato da Franz Iandolo: una mappa della Campania sulla quale sono fissati alcuni videocontributi dei partecipanti, ciascuno rappresentato da un lavoro emblematico, di repertorio, nuova o site specific. (altro…)

La videoarte nello spazio

27 settembre 2008

“Camera con vista” nella nuova area per il digitale

Il titolo “Camera con vista” riprende quello del celebre romanzo di Forster, tradotto in celluloide da James Ivory, ma la mostra a Palazzo Roccella ha poco da spartire con la romantica storia dell’inglesina in viaggio a Firenze. La “camera” è infatti la nuova videoroom del Pan, la “vista” è quella dei video selezionati da Eugenio Viola e Adriana Rispoli, coppia curatoriale in costante ascesa, dopo il successo di “Sistema Binario” alle Stazioni Fs e Metropolitana di Mergellina (poi trasportata a Belgrado) e la designazione a successori di Stefania Palumbo e Gigiotto Del Vecchio nella Project Room del Madre. (altro…)

silmon235@mailxu.com regesterjeni@mailxu.com