Danilo Correale

13 ottobre 2009

Genova, Chan

Le conseguenze del clamore. Un distillato di parole forti pescate dalla scena musicale underground.
E ricollocate in “celle d’isolamento” molto, molto particolari: la galleria, la strada…

Sommessamente engagé, e ultimamente appassionato d’archivi, per il blitz genovese Danilo Correale (Napoli, 1982; vive a Milano e Napoli) sintetizza l’indagine fotografica sul pubblico dei concerti underground, metal, hardcore e punk, condotta per un decennio in varie città europee. Lo spettatore, dunque, nel ruolo dell’osservato. Ma non è certo questo banale rovesciamento delle parti l’obiettivo di una “depurazione” insofferente tanto dell’estetica – sbrigata nella bicromia dark -quanto del messaggio in sé; interessano invece gli effetti di un mirato détournement. Fra i numerosi scatti, l’artista ha infatti selezionato solo quelli in cui si distinguevano chiaramente le scritte tatuate sui corpi o stampate sulle magliette degli astanti. E, successivamente, le ha riprodotte in una serie di manifesti, dei quali uno ingigantito e trionfalmente appeso in galleria, gli altri impilati per il take-away all’ingresso della medesima. (altro…)

L’agenda dell’arte firmata Campania

27 novembre 2008

Al Pan la collettiva 12×12

Arriva a un anno esatto dalla pubblicazione dell’omonima agenda “12×12”, collettiva che al Pan riunisce “Live” tutti gli artisti presenti nell’iniziativa editoriale della Phoebus di Casalnuovo. Regista dell’operazione Salvatore Manzi, che al primo piano di Palazzo Roccella ha aggiunto alle opere dei colleghi dati alle stampe nel 2007 un wall painting del laboratorio dei Media Integrati dell’Accademia di Belle Arti coordinato da Franz Iandolo: una mappa della Campania sulla quale sono fissati alcuni videocontributi dei partecipanti, ciascuno rappresentato da un lavoro emblematico, di repertorio, nuova o site specific. (altro…)

Premio Cairo, Correale finalista

2 ottobre 2008

Danilo Correale da Torre del Greco… al Cairo. No, non è arrivato nella capitale egiziana il 26enne vesuviano, ma nella rosa dei finalisti ad uno dei più ricercati riconoscimenti della giovane arte, che da nove anni “scommette” sulle promesse nazionali del contemporaneo. Promesse fin qui mantenute dal poliedrico fotografo-scultore-pittore, unico nato dopo l’Ottanta tra i partecipanti al Premio Cairo 2008, segnalati da una commissione in cui sedevano, tra gli altri, Laura Barreca, curatore junior del Pan, e la direttrice artistica dello stesso Palazzo Roccella Julia Draganovic, sempre più determinate nel promuovere i creativi napoletani oltreconfine. (altro…)

strysko_krysta connington_darcie@mailxu.com