Stabat Armenia

27 settembre 2011

Genocidio. Olocausto. Parole sinistre, plumbee, che come una striscia di sangue hanno attraversato il “secolo breve”. Tra i massacri più dimenticati, persi tra le pagine dei libri e le pieghe del tempo, c’è quello del popolo armeno, che di stermini ne ha subiti ben due. Una questione che ha suscitato controversie (perfino sulle cifre dei morti, come se l’orrore e l’ingiustizia fossero quantità misurabili) ed imbarazzi specie in Turchia, paese in odor d’Europa, vitalissimo a detta della comunità dell’arte, ma che non ha ancora risolto qualche problema in fatto di diritti umani. (altro…)

La videoarte nello spazio

27 settembre 2008

“Camera con vista” nella nuova area per il digitale

Il titolo “Camera con vista” riprende quello del celebre romanzo di Forster, tradotto in celluloide da James Ivory, ma la mostra a Palazzo Roccella ha poco da spartire con la romantica storia dell’inglesina in viaggio a Firenze. La “camera” è infatti la nuova videoroom del Pan, la “vista” è quella dei video selezionati da Eugenio Viola e Adriana Rispoli, coppia curatoriale in costante ascesa, dopo il successo di “Sistema Binario” alle Stazioni Fs e Metropolitana di Mergellina (poi trasportata a Belgrado) e la designazione a successori di Stefania Palumbo e Gigiotto Del Vecchio nella Project Room del Madre. (altro…)

romulus pacitto.siu@mailxu.com